ESCURSIONE n° 9: MONTE DAÙDA (1765 m)

Dall’A.F. (958 m) si prende il sentiero che sale a monte dell’edificio sino a incontrare una strada asfaltata [dall’A.F →ore 0.15] che si segue a sinistra in leggera salita per circa 2 chilometri e mezzo sino a giungere alla selletta di Forchie Navantes (1216 m) [da →ore 0.50] dove termina il tratto asfaltato. Ora la strada diventa sterrata e fa una curva a sinistra; la si segue e, superato un bosco di larici e abeti, dopo circa un chilometro si giunge sul pianoro di Navantes (1250 m) [da →ore 0.20]. Lasciati sulla

sinistra dapprima una casa (in buono stato) e poi altri due edifici (un po’ “cadenti”) e un deposito in legno per attrezzi, si entra nel bosco e ci si porta in malga Corce (1246 m) [da → ore 0.20]. Panchina per una sosta e si prosegue per circa altri 200 metri sino a un bivio (1270 m) [da malga Corce →ore 0.10] dove si tiene la destra e si sale sino a giungere alla Forcella di Corce o Dolacis (1310 m) [da →ore 0.10]. Qui giunti, si tralascia la strada che prosegue a destra e si scende in direzione dei sottostanti ruderi della borgatella

di Dolacis seguendo tracce di passaggio di mezzi meccanici e facendo attenzione a dei paletti conficcati nel terreno; giunti all’altezza dei fabbricati, che si lasciano sulla destra, si scende ancora per poco più di 100 metri perdendo leggermente quota sino ad incontrare una strada sterrata, che si segue sulla destra . Sino al rio Chiâs (1220 m) il percorso è in discesa e si sviluppa all’interno di una fresca faggeta, poi prende a salire deciso per innestarsi sulla strada che proviene dall’altopiano di Val di Lauco [da →ore 0.30]. Si continua a salire a destra e, sempre su strada sterrata a tratti assai ripida, superata e lasciata sulla sinistra malga Chiâs di Sotto (1303 m), ci si porta a malga Meléit (1575 m) [da →ore 0.30], sempre monticata con bovini da latte e adattata ad agriturismo. Lasciata la casera sulla sinistra, si abbandona la strada e si prosegue a destra (in diagonale, sentiero segnavia CAI 157) fino in Forcella Meléit (1535 m) ; qui giunti, si abbandona il sentiero sin qui seguito e si sale a destra e, facendo attenzione alla segnaletica, ci si porta sulla spalla del monte e quindi a sinistra sin sulla sua vicina e panoramica vetta [da → ore 0.45]. Rientro. Si percorre a ritroso la via di salita [dal M. Daùda all’A.F. →ore 3.10]. Variante di rientro

 Scorrere la mappa con i tasti freccia della tastiera 

Dislivelli indicativi: ↑900 m ↓900 m
Lunghezza indicativa del percorso: 11+11 chilometri
Tempo indicativo di effettivo cammino: ore 7.00


Sentiero
Naturalistico
Monte
Dòbis
Periplo
M.te Diverdàlce
Monte
Diverdàlce
Buttea e
borgate
Monte
Cuàr
Malga
Corce
Monte
Vàs
Periplo
M.te Vàs

- - -  Scarica il libretto delle escursioni  - - -

  Home  -   L'Agriturismo  -   Delizie  -   Escursioni  -   Nei dintorni  -   Contatti  -   Foto