Escursione n° 1: Sentiero Naturalistico

Dall’A.F. (958 m) ci si incammina in direzione dell’altopiano di Curiedi e dopo circa 1 km la salita, a tratti leggera e a tratti un po’ faticosa, finisce [da A.F. → 20 minuti]. Si prosegue a destra su strada asfaltata in leggera discesa per circa un altro chilometro sino a incontrare la strada provinciale che da Fusea sale a Buttea .

Qui giunti, si scende a sinistra per circa 300 metri sino ad incontrare sulla destra una strada sterrata [da (1) → 20 minuti]. Si prosegue lungo questa che, dopo circa 150 metri in piano, scende ripida nella conca di Ludon, che presenta sulla sinistra l’omonima torbiera. Al termine della strada si vedono sulla destra uno stavolo restaurato e, di fronte, uno diroccato. Il percorso prosegue ora in leggera salita seguendo i solchi lasciati dai mezzi meccanici, lasciando la torbiera a sinistra e lo stavolo diroccato a destra, sino a raggiungere lo stavolo restaurato di Maglèrie; lasciato lo stavolo sulla destra, si prosegue a sinistra lungo un sentiero in piano che, dopo circa 100 metri porta ad un posto attrezzato per una sosta (panchine, tavolo) davanti a un pannello botanico [da → 25 minuti]. Dopo la sosta, si prosegue per un breve tratto in un bosco di faggio seguendo per circa 100 metri, in leggera discesa, una mulattiera sino ad un bivio dove si trasforma in carrareccia sterrata; ora si prosegue a sinistra seguendo la stradina sterrata pianeggiante che, dopo circa 200 metri,

scende lambendo sulla destra la torbiera di “Bars”, anch’essa attrezzata con panchine, tavolo e pannello botanico illustrativo. Lasciato a sinistra uno stavolo restaurato, in breve si giunge sulla strada asfaltata che collega Fusea con Buttea. Si prosegue ora a destra su strada asfaltata pianeggiante e, trascurato il primo bivio che si incontra dopo soli 50 metri, in breve si giunge ad un secondo bivio dove si abbandona la strada principale per proseguire a sinistra [da punto di sosta → 25 minuti] lungo una stradina asfaltata per circa 500 metri sino al termine dell’asfalto. Lasciato sulla sinistra uno stavolo restaurato, ci si incammina in direzione di un grande stavolo che sta di fronte e, superatolo, si prosegue sulla sinistra seguendo un sentiero che, fra prati e cespugli di nocciolo, lascia sulla sinistra dapprima un altro stavolo e poi, un po’ in basso, una grande fattoria; sempre fra prato e bosco, il sentiero giunge in prossimità di un ulteriore stavolo restaurato poco prima del quale il sentiero sale brevemente per portare ad incontrare la strada asfaltata già percorsa in discesa [da → 30 minuti].

Si prosegue ora a destra e si percorre a ritroso la strada asfaltata già percorsa all’inizio dell’escursione sino a rientrare all’A.F. [da → 35 minuti].

 Scorrere la mappa con i tasti freccia della tastiera 

Dislivelli indicativi: ↑210 m ↓210 m
Lunghezza indicativa del percorso: 8 chilometri
Tempo indicativo di effettivo cammino: ore 2.40'


Monte
Dòbis
Periplo
M.te Diverdàlce
Monte
Diverdàlce
Buttea e
borgate
Monte
Cuàr
Malga
Corce
Monte
Vàs
Periplo
M.te Vàs
Monte
Daùda

- - -  Scarica il libretto delle escursioni  - - -

  Home  -   L'Agriturismo  -   Delizie  -   Escursioni  -   Nei dintorni  -   Contatti  -   Foto